FIC - Finanze Investimenti Criptovalute

In Svizzera si da fiducia alle criptovalute anche contro il riciclaggio

SVIZZERA CRIPTOVALUTE RICICLAGGIO - La Svizzera è sempre stata molto favorevole alle criptovalute. Tanto che una delle più famose, Ethereum, ha visto la sua nascita in questi territori. Ma ciò non basta, infatti, qualche hanno fa il Canton Ticino ha anche provato a dare vita ad una propria criptovaluta, la TicinoCoin non andata importo poi. La fiducia verso questo mezzo di pagamente però non è scemata, anzi l'interesse è sempre in aumento e riguarda anche gli NFT, ovvero la cripto arte.

I vantaggi delle criptovalute

 

In Svizzera ha visto la luce una delle più famose criptovalute, Ethereum, che non solo ha riscosso molto successo, ma ha permesso anche un forte sviluppo economico tutto intorno. Le criptovalute hanno colto l’interesse di molti imprenditori che hanno costruito una fitta rete di startup spinti dai vantaggi che queste nuove monete portano.

Uno dei maggiori vantaggi ce lo ricorda Oliver Camponovo parlando degli NFT (gettoni digitali relativi all’arte), ma esprimendo un concetto tranquillamente riconducibile alla criptovalute.

“Uno dei principali vantaggi di possedere un oggetto digitale da collezione rispetto a un oggetto fisico è che ogni NFT contiene informazioni distintive. Tali informazioni lo rendono diverso da qualsiasi altro NFT e facilmente verificabile. Questo rende inutile la creazione e la circolazione di falsi oggetti da collezione perché ogni oggetto può essere ricondotto all’emittente originale.”

La forza degli NFT e delle criptovalute, come indica Oliver Camponovo, è quella di essere completamente sicura e trasparente, diventando così uno strumento importante nella lotta al riciclaggio che la Svizzera porta avanti da anni.

In Svizzera vengono regolamentate le criptovalute per sfavorire il riciclaggio

Da inizio 2020 nell’Unione Europea è entrata in vigore la Quinta Direttiva Antiriciclaggio (5AMLD), con lo scopo di contrastare riciclaggio e finanziamento del terrorismo. Seguendo la stessa linea europea anche la Svizzera ha cominciato dal 2020 ha mettere in campo manovre simili, partendo da imporre regolamentazioni più severe nei confronti delle criptovalute. Questa scelta è stata fatta nell’ottica di dare ancora più fiducia a questo metodo di pagamento e investimento. Se infatti inizialmente si è intervenuti imponendo la conferma della propria identità per transazioni di criptovalute per un valore superiore a 1.000$, successivamente la Svizzera è stata la prima nazione in Europa a regolarizzare le criptovalute. 

La legge non è ancora in vigore ma lo sarà dal 1 Agosto 2021 e non fa altro che ridefinire alcune leggi già in vigore a riguardo delle criptovalute, perfezionandone:

“diritti, doveri e garanzie rispetto ad aziende finanziarie, investitori, utenti. In particolare questo regolamento esplicito degli asset in criptovalute incrementa le certezze del diritto in materia di insolvenza e consente l’uso di sistemi di negoziazione TRD innovativi.”

Con questa legge saranno salvaguardati maggiormente gli interessi degli utenti, regolamentando ancora più tutto quello che ruota intorno alle criptovalute, compresa la tecnologia della blockchain.

Advepa 3D for Business
Swiss Virtual Expo
Italian Fashion EventsL'EscargotFinanze Investimenti CriptovaluteFinanze Investimenti CriptovaluteFinanze Investimenti Criptovalute